+1 208-342-5900

+1 208-342-5900

Iperstimolazione ovarica controllata (COH)

L'iperstimolazione ovarica controllata (COH) è un processo in cui le ovaie sono stimolate da farmaci per la fertilità per produrre follicoli ovulatori. In genere, per stimolare i follicoli nell'ovaio vengono utilizzati farmaci per la fertilità orale (clomifene citrato o letrozolo) e/o ormoni della fertilità iniettabili (ormone di stimolazione del follicolo). Ogni follicolo maturo contiene 1 uovo che può essere fecondato. Nelle donne che hanno il ciclo irregolare e non ovulano normalmente, l'obiettivo è produrre 1 follicolo maturo e ripristinare la normale funzione ovulatoria. Nelle donne che hanno mestruazioni regolari e ovulano ogni mese, l'iperstimolazione ovarica controllata viene utilizzata per "super ovulare" le donne nella speranza di aumentare i tassi di gravidanza producendo 2-3 follicoli maturi al mese. Con l'iperstimolazione ovarica controllata, l'obiettivo è aumentare i tassi di fertilità mensili. I tassi di gravidanza multipla rappresentano 1-30% di queste gravidanze, in base all'età dell'uovo e al numero di follicoli maturi ottenuti. L'obiettivo della stimolazione ovarica controllata è ottenere una gravidanza singola sana. Durante l'iperstimolazione ovarica controllata, viene eseguito il monitoraggio ecografico per stimolare in sicurezza le ovaie. L'inseminazione intrauterina (IUI) è raccomandata anche in combinazione con l'iperstimolazione ovarica controllata (COH) in coppie con infertilità inspiegabile, coppie affette da endometriosi lieve/moderata e infertilità da fattore maschile lieve/moderata. L'età della donna e la diagnosi di fertilità possono influenzare il tasso di successo. Se le coppie non hanno successo dopo 3-6 cicli di COH/IUI, si consiglia una consultazione per rivedere le cause e considerare la fecondazione in vitro.