+1 208-342-5900

+1 208-342-5900

Chirurgia riproduttiva avanzata

Isteroscopia

La chirurgia può essere eseguita per aumentare la probabilità di una gravidanza di successo. Tali interventi chirurgici includono, ma non sono limitati a: rimozione di fibromi uterini, polipi, setti e tessuto cicatriziale che coinvolgono la cavità endometriale. Questi interventi vengono eseguiti mediante isteroscopia. L'isteroscopia è un intervento chirurgico ambulatoriale minimamente invasivo, in cui una telecamera lunga e stretta viene inserita vaginalmente nell'utero. Non comporta un'incisione. Polipi, fibromi e tessuto cicatriziale della cavità uterina possono essere rimossi facilmente e in sicurezza attraverso l'isteroscopio.

Laparoscopia

Altri interventi chirurgici riproduttivi includono interventi chirurgici per rimuovere impianti di endometriosi e tessuto cicatriziale nella cavità pelvica. Questo può essere fatto per via laparoscopica. La laparoscopia è un intervento ambulatoriale minimamente invasivo in cui un laparoscopio (uno strumento stretto con una lente fotografica) viene inserito nella cavità pelvica in modo che possa verificarsi la diagnosi e/o il trattamento dei problemi di fertilità. La chirurgia pelvica è tipicamente riservata alle indicazioni di dolore e masse. Con l'avvento della fecondazione in vitro e le sue alte percentuali di successo, spesso si raccomanda per i più alti tassi di gravidanza, di procedere direttamente alla fecondazione in vitro nelle donne che hanno conosciuto una significativa endometriosi pelvica o donne con tessuto cicatriziale e l'intervento chirurgico di bypass. 

Miomectomia

La miomectomia si riferisce a una procedura chirurgica in cui i fibromi uterini (palle muscolari) vengono rimossi dall'utero. I fibromi devono essere rimossi solo se causano dolore, pressione o problemi di sanguinamento. Si consiglia di rimuovere i fibromi che coinvolgono la cavità uterina e non solo la muscolatura uterina se si desidera una futura fertilità.

Reanastomosi tubarica

La chirurgia della rianastomosi tubarica comporta la riconnessione microscopica delle tube di Falloppio dopo che sono state legate. Oltre 90% del tempo, 1 o 2 delle tube di Falloppio possono essere ricollegate con successo. I tassi di gravidanza mensili successivi dipendono dall'età della donna. Il tasso di gravidanza ectopica dopo rianastomosi tubarica è di circa 4-10% delle gravidanze. Ancora una volta, con l'avvento della fecondazione in vitro e le sue alte percentuali di successo, si raccomanda spesso di procedere direttamente alla fecondazione in vitro nelle donne che sono in stato di post-legatura delle tube.